VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 RIEVOCAZIONE STORICA
 QUESTO L'HO FATTO IO
 Balestriere XIII secolo (circa 1250) [indice 02.4.1]
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 7

carla
Amministratore

2185 Posts

Posted - 15/09/2010 :  16:32:54  Show Profile  Visit carla's Homepage  Reply with Quote
Ho accennato al tipo di rapporti che potevano esserci. Sottomano non ho niente, tranne una serie di ricordi del concetto... i testi sono da qualcheparte a casa, devo razzolare...
Quello di San Pancrazio l'avevo portato all'esame proprio mentre nel gruppo si pensava di avere un reparto di balestrieri, quindi mi era caduto l'occhio su una noticina che parlava di spese inerenti balestre. Si trattava di una rassegna della documentazione attreverso cui viene ricostruito il funzionamento della vicinia, quindi quello che si studia è il "succo", mentre i singoli esempi restano nel libro, da consultare di volta in volta. Però l'idea di "balestre chiuse sotto chiave e custodite", quindi non in mano ai singoli come le altre armi l'ho incontrata ancora. Devo razzolare nei dettagli i soliti "classici", altrimenti sono notizie sparse in testi non inerenti il militare, quindi a memoria non saprei dove mettere le mani.
Diciamo: l'imput è: spulciare i vari statuti che si hanno sotto mano e mettere a fuoco le situazioni locali. Le generalizzazioni credo non siano possibili. Disquisire se il costo delle difese sia proporzionalto al costo e al tipo della balestra mi sembra un po' troppo vago.
Go to Top of Page

Matteo da Genova
Ospite

24 Posts

Posted - 16/09/2010 :  05:00:34  Show Profile  Reply with Quote
Così al volo dal web dall' ottavo articolo del "Capitolare de Balistariis" (Venezia 1278) :

VIII. Nessun maestro osi munire la balestra con una noce che non abbia il dovuto rinforzo di ferro infisso nella parte di sotto.

(La noce era fatta in materiale organico come corno di cervo o legno di bosso, il rinforzo in metallo la salvava dal logorio causato dal contrasto con la chiave di ferro).

La mia perplessità sull' arma mostrata nelle foto nasce dalla mia conoscenza limitata della tradizione genovese (Caffaro, collezioni museali), francese,
e degli statuti/inventari del nord italia e dall' uso di armi simili a quella del balestrire di cui sopra.

La balestre manesche che nel XIII secolo si sarebbero potute incontrare su di un campo di battaglia potevano avere molte varianti visto il momento di involuzione, le migliori a mio avviso erano la ricurve in corno a noce, di cui parla già il Caffaro poi dette genovesi ma in uso anche a Venezia e presso i suoi alleati, appannaggio dei professionisti.

In base alla mia limitata esperienza nel campo delle balestre quella di Frater mi sembra una balestra più adatta a un contadino/soldato francese, economica, azzardo per eccesso dalle propporzioni dell' arco di 60lb se in robinia americana, 75lb se di tasso/olmo, un po tendete ad "addormentarsi" visto lo stacco tra corda vera e falsa, e con la leva lunga quanto il teniere che no permette di posarlo sopra la spalla in assenza di organi di mira...

Ma forse è solo una mia impressione...

Edited by - Matteo da Genova on 16/09/2010 05:06:10
Go to Top of Page

Jeeezuz
Amministratore

1092 Posts

Posted - 16/09/2010 :  11:32:06  Show Profile  Reply with Quote
Mi pare di capire da una veloce ricerca su internet che il Capitualre de Balistaris sia un regolamento interno ai produttori di balestre veneziani.
Come per altre corporazioni si davano regolamenti severi per mantenere alta la qualita' e quindi preservare il loro "brand".
Il passaggio che citi ci indica che la noce con rinforzo in ferro era uno standard di qualita' ormai acquisito, anzi, irrinunciabile per chi si e' fatto un nome nella produzione di balestre. Cio'non vuol dire che i fanti fossero obbligati a usarla.
Comunque nulla vieta che un particolare oggetto si discosti per valore economico e dalla media del valore degli altri oggetti (anzi, e' proprio il concetto di media che prevede questo comportamento). La balestra e' troppo "povera" rispetto al resto della dotazione? E che c'e' di strano? Magari fino al mese scorso questo fante era dotato di sola balestra, gambesone e cappello di cuoio, poi ha deciso di fare un investimento e comprare il cappello di ferro e il camaglio, e poiche' la balestra funzionava ancora bene se l'e' tenuta.
Tu quando compri delle scarpe nuove compri anche i pantaloni nuovi e butti via quelli vecchi?
Go to Top of Page

Matteo da Genova
Ospite

24 Posts

Posted - 16/09/2010 :  15:10:53  Show Profile  Reply with Quote
La questione è più sottile, le balestre a piolo manesche propriamente dette se in dotazione a un fante che scendeva sul campo di battaglia come dovrebbe fare il nostro vista la dotazione delle protezioni che indossa dovevano essere in grado di colpire il bersaglio la soluzione più istintiva per farlo è poggiare il teniere sopra le spalla dello scatto e indirizzare una linea di mira, monoculare se il balestriere è poco addestrato, sulla linea di proiezzione del dardo.

Questa operazione non è possibile con una leva molto lunga, quanto il teniere in questo caso, per vincere la resistenza di una corda+piolo...

Balestra normanna a piolo con leva sopra docet...

Questa balestra per la forma del teniere e della leva sembra fatta per esser usata in appoggio frontale, tipo "balestra da panca", (l' annosa discussine se storicamente siano esistite è per me OT e non mi sento di pronunciarmi)

Potrebbe essere puntata sul bordo di uno scudo dalle dimensioni generose... le galee lasciamole stare per il momento...

Ma il libraggio di 70-100 libbre di molte manesche ricostruite a sola staffa , con l' arco in legno, soluzione poco costosa, pone il problema che questo si "addormenta" sul carico alla pronta ritornando "lentamente" e scagliando con poca velocita il dardo, il problema che hanno gli arcieri abituati a mirare quando provano a tirare con un arco in legno, se stanno in mira un po' di più rubano molta forza all' arco.

Volendo essere moolto ottimisti la gittata utile di quest' arma dovrebbe essere di circa 50 passi, un po' pochini per tentare l' infilata da dietro i pavesi.

Io se dovessi ipotizzarne la destinazione d' uso sarebbe l' immagazzinamento in un castello francese, bibbia Maciejowski, per la distribuzione in caso di attacco, a personale non addestrato che la usi caricandola con le mani tirando in appoggio da feritoie e spalti...

Non ho capito poi quali sarebbero le munizioni, nelle foto si vedono delle freccie, una veneziana, forse una stiletto/quadrella lunga, inglesi a barbe e da caccia da arciere a cavallo magiaro, cioè prive di porzioni vulneranti verso la mano che reggie l' arco...???



Edited by - Matteo da Genova on 16/09/2010 15:39:08
Go to Top of Page

Frater SINISTER
Nuovo Abitante

Italy
208 Posts

Posted - 20/09/2010 :  16:23:25  Show Profile  Visit Frater SINISTER's Homepage  Reply with Quote
Colgo l'occasione per mostrare la versione priva di camaglio e armata di lancia, che ho sperimentato durante un evento. Una alternativa interessante nei momenti in cui il balestriere non sia utilizzabile.


Edited by - Frater SINISTER on 20/09/2010 16:25:04
Go to Top of Page

Sir De Ricci
Abitante

Italy
850 Posts

Posted - 10/06/2011 :  20:12:38  Show Profile  Visit Sir De Ricci's Homepage  Reply with Quote
volevo rimandare a questa discussione per illustrare la nuova balestra che ho realizzato insieme a Mauri XIII° sec.

e volevo anche un parere da te Frater.
http://www.villaggiomedievale.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=161

Go to Top of Page

Frater SINISTER
Nuovo Abitante

Italy
208 Posts

Posted - 15/06/2011 :  18:47:59  Show Profile  Visit Frater SINISTER's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Sir De Ricci

volevo rimandare a questa discussione per illustrare la nuova balestra che ho realizzato insieme a Mauri XIII° sec.

e volevo anche un parere da te Frater.
http://www.villaggiomedievale.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=161





Ho inviato una risposta nel topic.

PS: A breve mi giungerà il nuovo cappello d'arme, il fodero per il falcione e il brocchiere in metallo.
Go to Top of Page

ImperialisMiles
Nuovo Abitante

Italy
435 Posts

Posted - 16/06/2011 :  13:08:23  Show Profile  Visit ImperialisMiles's Homepage  Reply with Quote
Trovato l'elmo a cui Frater si è ispirato:

http://www.flickr.com/photos/signoredipiega/5838455795/in/photostream

Il suddetto reperto è conservato presso la raccolta opologica della fondazione Fioroni, la foto è tratta dal relativo articolo di 'ArsHistoriae' n°25. E' desciritto come (cito testualmente) 'rarissimo esemplare di cappello di ferro da assedio (...) realizzato in tre pezzi di lamiera di ferro(...) conserva ancora tutti i ribattini di farsata a cui rimangono fissati due anelli (di maglia di ferro?) L'esemplare raffigurato rassomiglia ad alcuni raffigurati nelle scene miniati della bibbia Maciejowski.....' Purtroppo non vengono rese note nè le dimensioni nè il peso.

Edited by - ImperialisMiles on 16/06/2011 13:09:25
Go to Top of Page

Sir De Ricci
Abitante

Italy
850 Posts

Posted - 16/06/2011 :  13:19:58  Show Profile  Visit Sir De Ricci's Homepage  Reply with Quote
non posso girarvi il link..

ma un rievocatore di un coordinamento, lo ha identico spaccato!

per chi lo volesse vedere mi contatti in privato
Go to Top of Page

ImperialisMiles
Nuovo Abitante

Italy
435 Posts

Posted - 16/06/2011 :  13:56:12  Show Profile  Visit ImperialisMiles's Homepage  Reply with Quote
Facciamo così: carica la foto e postala, così facciamo dei confronti; io ho visto la foto e secondo me quello di Frater è più verosimile all'originale, dato che la tesa è più abbondante mentre in quello che indica Moreno è più spiovente

Edited by - ImperialisMiles on 16/06/2011 18:38:27
Go to Top of Page

Sir De Ricci
Abitante

Italy
850 Posts

Posted - 16/06/2011 :  14:09:16  Show Profile  Visit Sir De Ricci's Homepage  Reply with Quote
Go to Top of Page

Frater SINISTER
Nuovo Abitante

Italy
208 Posts

Posted - 16/06/2011 :  16:22:13  Show Profile  Visit Frater SINISTER's Homepage  Reply with Quote
Eccellente! Fonte archeologica decisamente intrigante. Può fornire aiuto nella comprensione e realizzazione di repliche di cappelli d'arme illustrati nella bibbia maciejowski. L'attuale replica che ho commissionato dovrebbe finalmente risultare soddisfacente e le falde sono reclinate quasi quanto quelle illustrate.

In effetti mi era noto quell'elmo, lo avevo già visionato in alcune immagini di un gruppo di ricostruzione molto affidabile (che ovviamente non posso menzionare). Probabilmente si erano già basati su tale fonte.

Edited by - Frater SINISTER on 16/06/2011 18:11:39
Go to Top of Page

Frater SINISTER
Nuovo Abitante

Italy
208 Posts

Posted - 18/06/2011 :  18:05:01  Show Profile  Visit Frater SINISTER's Homepage  Reply with Quote
Ecco le immagini del mio nuovo cappello d'armi:

http://img5.imageshack.us/img5/1179/19319894.jpg
http://img577.imageshack.us/img577/4918/31391470.jpg
http://img26.imageshack.us/img26/7982/61587667.jpg

Direi che soddisfa i requisiti che avevo richiesto.

Sono in dubbio se dipingerlo o meno.

Edited by - Frater SINISTER on 18/06/2011 18:06:09
Go to Top of Page

Sir De Ricci
Abitante

Italy
850 Posts

Posted - 18/06/2011 :  18:31:35  Show Profile  Visit Sir De Ricci's Homepage  Reply with Quote
molto bello a mio parere..e molto realistico con i reperti, sia anche sulla foggia che direi quasi perfetta...

non dipingerlo Frater è cosi un bel pezzo di storia, mantienilo così che tanto ne hai gia uno dipinto!!!! daiii
Go to Top of Page

Frater SINISTER
Nuovo Abitante

Italy
208 Posts

Posted - 18/06/2011 :  18:36:42  Show Profile  Visit Frater SINISTER's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Sir De Ricci

molto bello a mio parere..e molto realistico con i reperti, sia anche sulla foggia che direi quasi perfetta...

non dipingerlo Frater è cosi un bel pezzo di storia, mantienilo così che tanto ne hai gia uno dipinto!!!! daiii



Effettivamente è talmente grazioso che dipingerlo potrebbe sminuirne la rude bellezza (tra l'altro è stato realizzato a mano, come si può notare dalle imperfezioni). L'altro elmo non lo conserverò, credo che lo venderò non appena se ne presenterà l'occasione.
Go to Top of Page
Page: of 7 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale