VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 RIEVOCAZIONE STORICA
 ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI
 Mutande femminili [indice 02.2.3]
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Previous Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 2

Paola
Ospite

Italy
31 Posts

Posted - 13/08/2009 :  19:28:25  Show Profile  Visit Paola's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by carla

Posso venire anch'io,o vi sconvolgo troppo la guida?... passi per due maschietti che cercano dettagli intimi, ma una femmina...


Non sei sola ci sono anch'io così siamo pari2/2 e come avrete capito l'argomento mi sta molto a cuore. Scarico subito il testo consigliato da scripta(almeno ci provo, in caso contrario posso rivolgere una preghiera a S. Eugedio da Forlì?) Qualcuno di voi ha qualche informazione più dettagliata riguardo l'incisione lignea di donne al bagno?
Go to Top of Page

MarcoV
Nuovo Abitante

217 Posts

Posted - 14/08/2009 :  09:21:13  Show Profile  Visit MarcoV's Homepage  Reply with Quote
Ho sentito una persona di nostra comune conoscenza, il quale ha delle foto di Manta vecchie d'oltre vent'anni, ove non si ha quasi traccia dello "sbiancamento", che dunque potrebbe essere causato dalla fuoriuscita di sali.
In effetti, esaminando i limiti della zona in questione, parrebbero piuttosto sfumati e poco compatibili con i contorni netti di un disegno.
Per quanto riguarda l'incisione, mi è giustamente stato fatto notare che la figura "mutandata" ha capelli apparentemente corti, lineamenti massicci del volto e nella mano tiene un bicchiere, col tipico gesto del marpione che offra da bere con certi "secondi fini".
Anche l'iconografia del petto, che di primo acchito potrebbe far pensare ad un seno femminile, è dubbia...quindi potrebbe trattarsi di un uomo!!!
Oltretutto, guardate bene dove è posata la sua mano sinistra....ed il suo sorriso!!! Si potrebbe in efetti dire che la stia palpando!!!
Mi sembra una posa molto dubbia per una donna, che corrisponde invece a certa iconografia nella quale donne ed uomini fanno il bagno insieme, in pose equivoche!!!
La vita stretta non pone problemi, in quanto topos iconografico molto diffuso.........

Edited by - MarcoV on 14/08/2009 12:35:19
Go to Top of Page

enionline
Forum Admin

Italy
1183 Posts

Posted - 14/08/2009 :  16:36:29  Show Profile  Visit enionline's Homepage  Click to see enionline's MSN Messenger address  Reply with Quote
Riguardo alla tarsia lignea ho anche io dubbi sulla femminilità del soggetto.
Per Manta credo che il pellegrinaggio sia necessario, il bianco e nero non aiuta di certo per la definizione di particolari in trasparenza ... magari invece che sale da cucina è salnitro e intanto che ci siamo glielo scrostiamo per farci un pò di polvere da sparo.
Go to Top of Page

carla
Amministratore

2197 Posts

Posted - 17/08/2009 :  13:51:57  Show Profile  Visit carla's Homepage  Reply with Quote

Personalmente ritengo che siamo in un argomento in cui l’immagine, in quanto “iconografia” ovvero rappresentazione simbolica di concetti, non può dare risposte univoche ed esaustive. Le risposte vanno cercate altrove, incrociando ovvie considerazioni sulla fisiologia, archeologia sperimentale, storia della mentalità e serrata ricerca sulle fonti archivistiche lette attraverso il filtro di una rigorosa analisi etimologica e semantica.
La prima direzione di indagine che mi viene in mente è: qual’è la percezione e la rappresentazione del nudo e degli organi sessuali maschili e femminili per l’Uomo medievale.
Perché è chiaro che le immagini mostrano registri espresssivi dieversi a seconda che si tratti di maschi o di femmine.
La nudità femminile è quasi sempre totale nel corpo, e spesso ancor più evidenziata dalla contemporanea presenza di indicatori di status che visti con occhio moderno appaiono ridicoli, come ad esempio il copricapo (mi vengono in mente quelle immagini di area nordica quattrocentesche di cortigiana nuda con hennin, o di dama al bagno analoga - ora non ho i riferimenti precisi, ma se le avete incontrate vi verrà sicuramente in mente a cosa mi riferisco). La nudità maschile invece è molto molto spesso nudità con perizoma o mutanda o straccetto, comunque non è mai totale. Allora la domanda è: perché l’”uomo nudo” non è mai raffigurato completamente nudo? Qui non c’entra il fatto che gli uomini avessero le mutande e le donne no. Le immagni di uomini completamente nudi sono rarissime: pudore? paura inconscia di mostrare ciò che diverrebbe soggetto a confronto? apprezzamento da parte di pittori maschi per la forma corporea femminle? non ne ho idea, però dietro c’è secondo me qualcosa a livello simbolico o subconscio... boh?...
Nell’immagine della Manta, perché la donna vecchia avrebbe le mutande e le donne ringiovanite sono biotte, mentre gli uomini ringiovaniti restano in mutande? è chiaro che c’è dell’altro, che l’oggetto “mutanda” ha nella rappresentazione un significato simbolico che ci sfugge. Non siamo davanti al poster pubblicitario della sloggy, quello che viene raffigurato è per comunicare altro, e noi dobbiamo risalire a quel linguaggio.

Però ci allontaniamo dalla domanda iniziale, dall’oggetto del contendere. Che dobbiamo, come divevo sopra, cercare altrove. Anche perché si tratta di qualcosa di talmente elementare e contemporaneamente talmente intimo e delicato, da poter subire delle censure inconsce, dei “non detto”, delle cancellazioni totali a meno che la citazione non sia strumentale a comunicare “altro”.
Ecco che allora l’oggetto del contendere sfugge alla catalogazione, proprio perché rientra in ciò che “non si nomina”, non si dice. Che non necessariamente significa che “non ci sia”. Come fisiologia, logica e archeologia sperimentale porterebbero ad escludere...
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 17/07/2012 :  23:02:28  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
SENSAZIONALE: Reggiseni e mutande femminili (?) del tardo XV secolo rinvenuti in Tirolo

http://www.villaggiomedievale.com/notizia.asp?TOPIC_ID=3070


Per la serie: tramonta il mito dell'inesistenza delle mutande femminili nel Medioevo ?




Mutande femminili (?) datate al tardo XV secolo, rinvenute presso il Castello di Lengberg (Tirolo orientale).
[Copyright: Istituto di Archeologia, Università di Innsbruck]

Per ogni dettaglio si veda l'articolo sopra citato.
Go to Top of Page

Jeeezuz
Amministratore

1092 Posts

Posted - 18/07/2012 :  14:06:31  Show Profile  Reply with Quote
Come dicevo con Marco Vignola, queste mutande sono uguali a quelle che si vedono raffigurate addosso ad un uomo nella statua "Allegoria della vanità" di Gregor Erhart, direi di fine XV secolo.
Go to Top of Page

carla
Amministratore

2197 Posts

Posted - 18/07/2012 :  16:24:59  Show Profile  Visit carla's Homepage  Reply with Quote
E' la stessa considerazione che facevo anch'io un paio di mesi fa... mentre per il reggiseno non dovrebbero esserci dubbi, in questo caso la definizione di "femminili" sembra un po' più labile... mh... forse cercando tracce di dna?
Go to Top of Page

carla
Amministratore

2197 Posts

Posted - 20/07/2012 :  13:11:56  Show Profile  Visit carla's Homepage  Reply with Quote
Il sito dell'università di Innsbruck le classifica, assieme ad altri frammenti incompleti e a un pezzo di braghetta in lana colorata, come "maschili".

http://www.uibk.ac.at/urgeschichte/projekte_forschung/textilien-lengberg/medieval-lingerie-from-lengberg-castle-east-tyrol.html
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 20/07/2012 :  18:36:55  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Grzie per la tua preziosa segnalazione, Carla.

In attesa di fare chiarezza sul reperto, che di certo invita ad estrema cautela quanto alle connesse conclusioni, ho inserito dei bei punti interrogativi vicino alla qualificazione "femminile" di queste comunque curiose mutande.

L'auspicio, visto che i frammenti tessili individuali ritrovati a Lengberg sono ben 2.700, è che tra essi sia celata e presto ricostruita qualche mutandina inconfutabilmente attribuibile al gentil sesso
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 07/04/2020 :  11:18:56  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Segnalo un mio articoletto, da poco apparso sul blog dell'Associazione Culturale IMAGO ANTIQUA, nel quale ho cercato di fare il punto sull'argomento, anche alla luce di nuovi interessanti indizi documentari:

Mutande femminili nel Medioevo italiano: tracce iconografiche e documentarie
di Andrea Carloni (pubblicato il 03.04.2020)
http://imagoantiqua.it/mutande-femminili-nel-medioevo-italiano-tracce-iconografiche-e-documentarie-2/

Go to Top of Page
Page: of 2  Topic Next Topic  
Previous Page
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale