VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 ALIMENTAZIONE E CUCINA NEL MEDIOEVO
 ALIMENTI E BEVANDE
 Frutta e fiori nel banchetto (XIV secolo)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Angelica_XIII_secolo
Ospite

Italy
57 Posts

Posted - 14/04/2010 :  01:12:36  Show Profile  Visit Angelica_XIII_secolo's Homepage  Reply with Quote
Ciao a tutti,

sono a chiedere un consiglio sull'utilizzo corretto di FRUTTA e FIORI
nel contesto di un BANCHETTO DI CORTE.
Questa ricostruzione NON avrà scopo commerciale bensì didattico.
Da qui, l'esigenza di esporre vivande e supporti in ceramica o vetro in modo CORRETTO (già trovato documentazione in merito).
La sala è all'interno di un castello.

Per quanto riguarda la frutta, abbiamo delle "alzatine" realizzate su modelli dell'epoca sopra le quali si può sistemare della frutta (ma non necessariamente).
Mi è rimasto però il dubbio:
è possibile mettere della frutta sul tavolo raggruppata
o tipo in cesti per terra?
(O altrimenti dove?)

FIORI
Per quanto riguarda i DECORI FLOREALI,
francamente non so da dove partire!
Immagino di dover scartare piante e fiori di natura esotica
o incroci troppo recenti.

Verde e fogliame di contorno potrebbero essere
ederea, alloro, caprifoglio, felce (?)...
E come fiori? Immagino ci siano delle specie più antiche ma vorrei essere un più precisa.
Inoltre, accetto consigli anche sul "come" presentarli.
Esisteva il concetto di pianta in vaso o vaso da fiori - Inteso come fiori recisi? (A istinto direi di no)

E l'utilizzo del vetro, come supporto, mi lascia ancora più perplessa. È vero che nel XIV secolo era già in uso per ampolle, bicchieri, etc. Ma forse troppo prezioso per i fiori.



Ringrazio anticipatamente del Vostro contributo.

Angelica

Sigan
Nuovo Abitante

Italy
159 Posts

Posted - 19/04/2010 :  15:52:44  Show Profile  Visit Sigan's Homepage  Reply with Quote
Guarda questo particolare del Trittico Portinari, The Adoration of the Shepherds 1476-79 di Hugo van der GOES

:

Edited by - Sigan on 19/04/2010 15:54:26
Go to Top of Page

Angelica_XIII_secolo
Ospite

Italy
57 Posts

Posted - 14/05/2010 :  09:33:37  Show Profile  Visit Angelica_XIII_secolo's Homepage  Reply with Quote
Grazie, Sigan, l'immagine va bene anche se di almeno un seolo dopo quello che mi serve.

Putroppo nelle miniature dal XIII al XIV secolo non si vede alcun genere di decoraione floreale né a tavola né attorno ad essa.
Qualcosa di ocme potrebbe venire esposta la frutta ma poco (rappresentazione di cose tonde... chissà veramente cos'erano)

Go to Top of Page

panevino
Ospite

11 Posts

Posted - 14/05/2010 :  12:05:53  Show Profile  Reply with Quote
In questo periodo sto proprio leggendo articoli su piante giardini ed orti nel medioevo

riguardo i fiori ce ne sono alcuni che hanno un significato particolare nel medioevo.

Ad esempio nei chiostri dei monasteri di solito erano presenti

rose = associato a Venere e per le spine alle pene d'amore, ma anche alla Vergine Maria, ed al sangue divino

gigli = associato al latte di giunone mentre allattava ercole, è simbolo di purezza

violette = umiltà e modestia

trifoglio = trinità

Nei romanzi cavallereschi si possono trovare descrizioni del cosiddetto giardino delle delizie. Nei Roman de Tristan e Roman de Erec di Chrétien de Troyes, o nel Roman de la Rose.

per quanto riguarda la presentazione e le suppellettili mi viene in mente questo affresco spero possa essere utile

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Fratelli_zavattari,_banchetto_di_nozze,_cappella_di_teodolinda,_duomo_di_monza,_1444.jpg
Go to Top of Page

Angelica_XIII_secolo
Ospite

Italy
57 Posts

Posted - 14/05/2010 :  15:52:15  Show Profile  Visit Angelica_XIII_secolo's Homepage  Reply with Quote
Grazie Panevino,

per quanto concerne la disposizione delle ceramiche e stoviglie a tavola
ho trovato numerosi documenti del periodo che mi interessa.
Invece per fiori e frutta (o la loro disposizione) quello no.
Almeno per i secoli XII e XIV, dove la tavola imbanidta viene quasi sempre presentata coperta da tovaglia bianca ove poggiano piatti e bicchieri; si intravede del pane e altri oggetti come coltelli e, più raramente, la forchetta.
Decorazioni floreali, o fiori/frutta, come troviamo dal 500 in poi non ne ho viste.
Forse non erano d'uso oppure...?
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 14/05/2010 :  19:08:04  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by panevino

In questo periodo sto proprio leggendo articoli su piante giardini ed orti nel medioevo



Ti chiederei la cortesia di citare i riferimenti bibliografici completi di tali pubblicazioni, in modo da poter consentire l'approfondimento da parte di eventuali interessati e circostanziare le affermazioni da te riportate circa la simbologia floreale.
Ringrazio anticipatamente.
Go to Top of Page

panevino
Ospite

11 Posts

Posted - 15/05/2010 :  00:19:15  Show Profile  Reply with Quote
sono numerosi i trattati a riguardo
sotto mano ne ho alcuni che ho letto o sto leggendo di recente

Food and Eating in Medieval Europe
Martha Carlin and Joel T. Rosenthal
Published by The Hambledon Press 1998
ISBN 1 85285 148 1

Quaderni della Ri-Vista
Ricerche per la progettazione del paesaggio
ISSN 1824-3541
Università degli Studi di Firenze
Dottorato di ricerca in Progettazione Paesistica
http://www.unifi.it/drprogettazionepaesistica/
Firenze University Press
anno 2007 – numero 4 – volume 3 – settembre-dicembre
Sezione: temi del paesaggio pagg. 4 - 13
“OSPITALI PER INFERMI STRANIERI”.
APPUNTI SULLA STORIA SOCIALE DEGLI ORTI BOTANICI



Quaderni della Ri-Vista
Ricerche per la progettazione del paesaggio
ISSN 1824-3541
Università degli Studi di Firenze
Dottorato di ricerca in Progettazione Paesistica
http://www.unifi.it/drprogettazionepaesistica/
Firenze University Press
anno 2 numero 2 volume 2 - maggio agosto 2005
sezione: Letture pagg. 84-96
MEDIAEVAL GARDENS; FLOWERY MEDES AND OTHER ARRANGEMENTS OF
HERBS, FLOWERS, AND SHRUBS GROWN IN THE MIDDLE AGES, WITH SOME
ACCOUNT OF TUDOR, ELIZABETHAN, AND STUART GARDENS DI SIR FRANK
CRISP
Paola Marzorati*


Quaderni della Ri-Vista
Ricerche per la progettazione del paesaggio
ISSN 1824-3541
Università degli Studi di Firenze
Dottorato di ricerca in Progettazione Paesistica
http://www.unifi.it/drprogettazionepaesistica/
Firenze University Press
anno 2 numero 2 volume 2 - maggio agosto 2005
sezione: Glossario pagg. 159-171
HORTUS CONCLUSUS
Claudia Maria Bucelli*

The Story of Gardens in Europe
Ed Bennis
European garden heritage network
http://content.swgfl.org.uk/storyofgardens/docs/story%20of%20gardens%20core%20text.pdf


I GIARDINI: ALLEGORIA DEL SOLE, METONIMIA DELLE TENEBRE
“La natura, selvaggia, è fuori…”
di Gabriella Cetorelli Schivo e Alfredo Corrao


Decameron Boccaccio :)




Go to Top of Page

panevino
Ospite

11 Posts

Posted - 15/05/2010 :  00:35:21  Show Profile  Reply with Quote
dimenticavo il Capitulare de villis...
http://www.hs-augsburg.de/~harsch/Chronologia/Lspost08/CarolusMagnus/kar_vill.html

Go to Top of Page

panevino
Ospite

11 Posts

Posted - 15/05/2010 :  00:45:18  Show Profile  Reply with Quote
e naturalmente non ritrovavo il link...

l'hortulus di Valafrido Strabone
http://www.hs-augsburg.de/~harsch/Chronologia/Lspost09/Walahfrid/wal_ho01.html

P.S. nella biblioteca Augustana si trovano un sacco di cose interessanti
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 15/05/2010 :  10:22:04  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Rendo grazie per aver raccolto l'invito.
Questo modo di procedere è di enorme utilità agli utenti del Villaggio e l'unico per non cadere in discussioni basate su "aria fritta".
Go to Top of Page

panevino
Ospite

11 Posts

Posted - 15/05/2010 :  12:15:35  Show Profile  Reply with Quote
riguardo alle specie di fiori e frutti utilizzabili
io ho genericamente detto rose gigli e violette, tuttavia non tutte le qualità erano presenti nel XIII sec. mi per che delle rose vi erano i colori bianco rosa e rosso nelle qualità di rosa gallica, canina e damascena (riportata dai crociati) forse officinalis.


per dare più scelta visto che credo sarebbe bene usare frutta e fiori di stagione una selezione può esser fatta
dal capitulare de villiis

LXX.

Volumus quod in horto omnes herbas habeant, id est lilium, rosas, fenigrecum, costum, salviam, rutam, abrotanum, cucumeres, pepones, cucurbitas, fasiolum, ciminum, ros marinum, careium, cicerum italicum, squillam, gladiolum, dragantea, anesum, coloquentidas, solsequiam, ameum, silum, lactucas, git, eruca alba, nasturtium, parduna, puledium, olisatum, petresilinum, apium, levisticum, savinam, anetum, fenicolum, intubas, diptamnum, sinape, satureiam, sisimbrium, mentam, mentastrum, tanazitam, neptam, febrefugiam, papaver, betas, vulgigina, mismalvas, id est altaea, malvas, carvitas, pastenacas, adripias, blidas, ravacaulos, caulos, uniones, britlas, porros, radices, ascalonicas, cepas, alia, warentiam, cardones, fabas maiores, pisos mauriscos, coriandrum, cerfolium, lacteridas, sclareiam. Et ille hortulanus habeat super domum suam Iovis barbam.
De arboribus volumus quod habeant pomarios diversi generis, pirarios diversi generis, prunarios diversi generis, sorbarios, mespilarios, castanearios, persicarios diversi generis, cotoniarios, avellanarios, amandalarios, morarios, lauros, pinos, ficus, nucarios, ceresarios diversi generis. Malorum nomina: Gozmaringa, Geroldinga, Crevedella, Sperauca, dulcia, acriores, omnia servatoria; et subito comessura; primitiva. Perariciis servatoria trium et quartum genus, dulciores et cocciores et serotina.
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale