VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 ALIMENTAZIONE E CUCINA NEL MEDIOEVO
 ALIMENTI E BEVANDE
 Vini e vitigni
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 16/11/2006 :  16:22:29  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Segnalo un interessante articolo sulla storia del vino, presente sul sito www.vinilazio.org:

http://www.vinilazio.org/IL%20VINO%20NELLA%20STORIA.htm

Vista anche la presenza di celebri estimatori della rubea bevanda in questo forum, sono certo di aver fatto cosa gradita
Scherzi a parte, non sarebbe una cattiva idea avviare un dibattito sul tema vinificazione.

ScriptaVana
Amministratore

3080 Posts

Posted - 16/11/2006 :  17:25:19  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Bartolo
Vista anche la presenza di celebri estimatori della rubea bevanda in questo forum, sono certo di aver fatto cosa gradita
Scherzi a parte, non sarebbe una cattiva idea avviare un dibattito sul tema vinificazione.




Non so ... mi sento tirato in ballo ... (neppure altri fossero astemi, Janus a parte, transitoriamente)
Non che il bianco dispiaccia eh?
Come diceva il nonno longobardo: "basta k'al sia" (sottointeso buono).

Qualcosa mi pare si fosse già detto sul tema del bere nel medioevo, credo una discussione lanciata da Gabriele da Lari.
Si era anche citato il testo di Jean Verdon, Bere nel Medioevo. Bisogno, piacere o cura, Dedalo, Bari 2005: al solito ha un approccio piuttosto acritico, ma altrettanto al solito è ricchissimo di citazioni di fonti.
Go to Top of Page

ScriptaVana
Amministratore

3080 Posts

Posted - 16/11/2006 :  17:28:54  Show Profile  Reply with Quote
correggo: la discussione era di Sigan
http://www.villaggiomedievale.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=131
Go to Top of Page

Janus
Abitante Anziano

Italy
1195 Posts

Posted - 16/11/2006 :  17:44:37  Show Profile  Visit Janus's Homepage  Click to see Janus's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by ScriptaVana

Non so ... mi sento tirato in ballo ... (neppure altri fossero astemi, Janus a parte, transitoriamente)
Beh ... in compenso io lo faccio!! E Gostanza se non ricordo male pure!
Go to Top of Page

Gostanza da Libbiano
Nuovo Abitante

Italy
172 Posts

Posted - 16/11/2006 :  19:12:55  Show Profile  Reply with Quote
...e certo Signori, sono una laureanda in tale materia...non potrei non sentirmi in ballo.

Ma dimmi Bartolo, su che aspetto della vinificazione vorresti dibattere?

nel mentre consiglio un ottimo libro sul tema "storia del vino":

"Il Vino", di Hugh Johnson. Franco Muzzio Editore, edizioni del 1991 e 2001.

ciao ciao
Gosty
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 16/11/2006 :  19:55:29  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Gostanza da Libbiano
Ma dimmi Bartolo, su che aspetto della vinificazione vorresti dibattere?



In particolare mi interesserebbe conoscere la reale diffusione delle diverse specie di vini nella la mia epoca di riferimento (XV secolo italiano), con le dovute distinzioni per il ceto nobile-borghese ed i meno abbienti.
Inoltre mi chiedo in cosa divergesse il processo di vinificazione dell'epoca rispetto a quello odierno.
Go to Top of Page

Gostanza da Libbiano
Nuovo Abitante

Italy
172 Posts

Posted - 17/11/2006 :  07:34:23  Show Profile  Reply with Quote
..accidenti..è un argomento ganzissimo!

cos', su due piedi e senza la minima documentazione storica, posso solo dirti che per tutto il Medioevo (basso), il vino in voga non era il Sassicaia () bensì il vino greco, ed in italia di vino se ne produceva poco! (strano? eppur vero)
Posso dirti anche che il vino dei tempi era quasi più vicino ad un attuale "vino chinato" (forse i piemontesi mi possono aiutare, help please) che ad un normale vino rosso. Questo perchè dentro venivano messe in infusione una baraonda di spezie.

Inoltre..sul processo di vinifiazione...era tutto diverso eppur tutto uguale. Oggi lo controlliamo dal primo all'ultimo momento, sia sotto l'aspetto biochimico che biologico...un tempo si pigiava l'uva, si metteva in un bricco di legno con un po' di bisolfito (nome comune: anidride solforosa...usata già al tempo etrusco!!) e s'aspettava di vedere che ne saltava fuori.

a tra non molto con alcune info storiche sul periodo medievale.
cià cià

Gosty
Go to Top of Page

Golem
Nuovo Abitante

122 Posts

Posted - 17/11/2006 :  10:25:05  Show Profile  Visit Golem's Homepage  Reply with Quote
Beh! che dire...Nunc est bibendum
Go to Top of Page

Janus
Abitante Anziano

Italy
1195 Posts

Posted - 17/11/2006 :  12:32:03  Show Profile  Visit Janus's Homepage  Click to see Janus's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Gostanza da Libbiano

Posso dirti anche che il vino dei tempi era quasi più vicino ad un attuale "vino chinato" (forse i piemontesi mi possono aiutare, help please) che ad un normale vino rosso. Questo perchè dentro venivano messe in infusione una baraonda di spezie.

Ne so poco perché non lo facciamo, mi limito quindi a poche scontate considerazioni: il vino chinato più famoso é il Barolo (Cuneese) ma si possono trovare anche altri vini qui della zona adattati alla bisogna: Nebbiolo, Barbera e Moscato per esempio ...

Si chiama chinato perché, tra le altre cose ci si aggiunge la China non per una qualche postura del bevitore ...

Ecco la definizione tecnica ...

http://europa.eu.int/smartapi/cgi/sga_doc?smartapi!celexapi!prod!CELEXnumdoc&numdoc=31996R2061&model=guichett&lg=it
«- "Vino alla china" o "Vino chinato" quando l'aromatizzazione principale è fatta con aroma naturale di china;».

Oltre alla china, ci si mettono erbe o spezie varie, questa é una delle mille ricette ...

http://www.ristolandia.com/Ricette/Galuperie/pagina_13.htm
Per fare una bottiglia di Vino Chinato
Prendi una botta vino bianco, buono e secco d’una semplice, si infonda mezz’oncia china (=china intiera), poi due ottavi di rabarbaro intiero con alquanto di cannella intiera ed un mezzo ottavo mirra pesta e lasciando questa botte colle citate infusioni per venti giorni ben esposta al meriggio, con di tanto in quando prenderla e smuoverla alquanto, il vino riuscirà specifico per aiutare la digestione prendendone a digiuno 2 cuchiari e colla frequenza di questo si eviteranno incomodi al ventricola.
Go to Top of Page

giannonibruno
Nuovo Abitante

Italy
148 Posts

Posted - 17/11/2006 :  14:18:45  Show Profile  Click to see giannonibruno's MSN Messenger address  Reply with Quote
NO! SU QUESTA STRADA NON VI SEGUO! Perchè,oggi che c'è anche del vero nettare in giro,volete rovinare tutto?Lasciate che gli antichi si siano sbronzati con del liquame infame,chinati,appecoronati o seduti,fatti loro! e fatemi digerire con un eccelso Cabernet moderno o pasteggiare a Rosso di Montalcino-non posso permettermi il Brunello-o gorgogliare a mezza bocca con un Segale dei Colli Lucchesi ,o un Forciano di Villa Bonvisi,accompagnato da un filo di pecorino e miele!E via proseguendo con canti elegiaci di bianchi e rossi della moderna età! A volte voi rievocatori siete capaci di rovinare la digestione anche ad un santo,come in questo caso,anche se forse siete bravi ragazzi.Che possiate diventare astemi e stare a dieta,se insistete a parlare di vini truccati o irranciditi o simili come sentii dire da svariate parti dove parlavano,non sò con quale competenza,di vino medievale. E prima del caffè,un'ultima sorsata di un "Lunae" del Sarzanese profumato dal vento di mare,atto a lasciare il becco pulito.
Bruno il Vecchio
Go to Top of Page

Janus
Abitante Anziano

Italy
1195 Posts

Posted - 17/11/2006 :  14:59:33  Show Profile  Visit Janus's Homepage  Click to see Janus's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by giannonibruno

NO!e fatemi digerire con un eccelso Cabernet moderno o pasteggiare a Rosso di Montalcino-non posso permettermi il Brunello-o gorgogliare a mezza bocca con un Segale dei Colli Lucchesi ,o un Forciano di Villa Bonvisi,accompagnato da un filo di pecorino e miele!E via proseguendo con canti elegiaci di bianchi e rossi della moderna età!


AHHHHHHHHHHHHHHHHHH !!!! TI PREGO!!! N-O-N M-I T-E-N-T-A-R-E !!!


quote:
Che possiate diventare astemi e stare a dieta

Sto morendo ... é un mese che causa dieta non tocco un bicchiere di vino: MI SOGNO L'UVA DI NOTTE!!!

quote:
E prima del caffè,un'ultima sorsata di un "Lunae" del Sarzanese profumato dal vento di mare,atto a lasciare il becco pulito.

Ok ... son morto! Manco il caffé mi fanno bere! Vado a bermi un orzoro ...
Go to Top of Page

Janus
Abitante Anziano

Italy
1195 Posts

Posted - 29/11/2006 :  16:38:14  Show Profile  Visit Janus's Homepage  Click to see Janus's MSN Messenger address  Reply with Quote
Vi segnalo questo "gustoso" libercolo ...

Grappe Yann, Sulle tracce del gusto. Storia e cultura del vino nel Medioevo




ovviamente ... con un cognome così, più che del vino non poteva parlare!!!
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 29/11/2006 :  18:41:26  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Ottima segnalazione! Di solito la Laterza non tradisce quanto a qualità delle pubblicazioni. Vado a vedere se si riesce a rimediare in biblioteca
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 20/07/2007 :  20:10:58  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Segnalo, ahimè in lingua inglese, un buon sunto della storia del vino attraverso i secoli, con particolare enfasi sul periodo dell'alto medioevo:

http://www.pbm.com/~lindahl/scum/creature.html
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2946 Posts

Posted - 31/08/2007 :  19:53:18  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Riporto di seguito alcuni passi tratti dal REGIMEN SANITATIS SALERNI, altrimenti noto come Flos Medicinae, nato nel fecondo ambito della celebre Scuola Salernitana e risalente alla seconda metà del XIII secolo.
La versione italiana qui fornita è quella di Paolo Magenta, rinvenuta a Pavia nel 1834 e basata sul testo di Arnaldo da Villanova riveduto dall'Ackermann nel 1790 (così si attesta in Medicina Medievale, a cura di Luigi Firpo, Strenna UTET 1972, Unione Tipografico-Editrice Torinese, Torino, 1972, p. 18; i passi del Flos Medicinae testè citati si trovano alle pp. 83-85).
Eccola, dunque, a voi:

---------------------------------------------

(omissis)

CAPO XI. DEL VINO DOLCE E BIANCO

Più del grosso e colorato
nutre il vin bianco e melato.

CAPO XII. DEL VINO ROSSO

Il vin rosso, a chi sovente
lo bèe troppo allegramente,
stringe il ventre ed anche nuoce
al metallo della voce.

(omissis)

CAPO XV. DEL VINO ECCESSIVAMENTE BEVUTO

Se ti par che il vin bevuto
alla sera ti ha nociuto,
troverai che medicina
è il riberne la mattina.

CAPO XVI. DEL MIGLIOR VINO

Soglion gli ottimi liquori
generar ottimi umori.
Però il vin nero ti avverte
ch'egli rende il corpo inerte.
Il vin sia maturo, annoso,
leggier, limpido e spumoso;
ma lo annacqua e mai nol bere
fuor che in modico bicchiere.

---------------------------------------------

Chi desidera commentare, è il benvenuto!
Go to Top of Page

ScriptaVana
Amministratore

3080 Posts

Posted - 01/09/2007 :  01:15:18  Show Profile  Reply with Quote
Solo una notazione bibliografica: à stato riedito (nel frattempo esaurito nuovamente) da TEA nel 1989.

Il testo in latino è fruibile presso la Bibliotheca Augustana

http://www.fh-augsburg.de/~harsch/Chronologia/Lspost11/Regimen/reg_sana.html

Vero che non ha traduzione e il dettato latino può risultare ostico, ma sempre preferibile alla devastante traduzione in rima offerta dalle edizioni citate.

Forse Jorge da Burgos potrebbe suggerire altro, come futuro magister in rebus medicinae
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale