VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 RIEVOCAZIONE STORICA
 QUESTO L'HO FATTO IO
 Turcasso per balestriere (XIII sec.) [indice 07.2]
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Mauri XIII Sec
Nuovo Abitante

133 Posts

Posted - 18/10/2013 :  20:31:04  Show Profile  Reply with Quote
Contenitore porta dardi (turcasso) per balestra: Citato negli statuti veneziani di metà 200 anche col nome "faretris" poteva arrivare a contenere una dotazione di 50-100 "pilotti". Scarseggiando le fonti visive nel XIII secolo ho preso spunto dal Codex Manesse, di poco posteriore.
E' realizzato in cuoio duro da 3 mm poichè è un buon compromesso tra resistenza e leggerezza scartando l'ipotesi di poterlo realizzare in legno o stoffa.
E' mancante di sistema di allacciatura essendo indeciso se farlo da appendere alla cintura oppure con tracolla...





Codex Manesse XIV secolo

ScriptaVana
Amministratore

3074 Posts

Posted - 19/10/2013 :  10:49:46  Show Profile  Reply with Quote
Nota di correlazione: vedere anche

Turcassi (faretre) da balestra


BV
Go to Top of Page

Mauri XIII Sec
Nuovo Abitante

133 Posts

Posted - 20/10/2013 :  13:53:47  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Scripta, nel frattempo ho trovato altre fonti utili, tra cui un reperto di turcasso in legno e pelle incollata della fine del XV e gli inizi del XVI secolo. E' conservato presso l' Higgins Armoury Museum di Worcester, in Massachusetts, le cui forme sono molto simili a quelle nelle miniature del Codex Manesse...


Edited by - Mauri XIII Sec on 23/10/2013 18:09:11
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2911 Posts

Posted - 21/10/2013 :  20:55:23  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Una domanda: hai riscontri di turcassi interamente costituiti da corame per il XIII secolo? Ti chiedo la cortesia di motivare pi dettagliatamente la tua scelta ricostruttiva.

Per quanto concerne l'originale ritratto nell'immagine di cui sopra, osservo che lo stesso non databile al XIV secolo, come da te indicato, ma pi propriamente al periodo di transizione tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo. E' conservato presso l' Higgins Armoury Museum di Worcester, in Massachusetts (http://www.higgins.org/), n. inv. 2006.05.01:

http://www.flickr.com/photos/franmoff/4921579089/
[immagine di FranMoff, FLICKR]
Go to Top of Page

Sir De Ricci
Abitante

Italy
850 Posts

Posted - 22/10/2013 :  08:48:36  Show Profile  Visit Sir De Ricci's Homepage  Reply with Quote
Scusami Barolo, ma come puoi chiedere di motivare meglio l'impiego di un determinato materiale per la realizazzione di un oggetto per la quale praticamente (almeno per ora e in base alle mie ricerche) non si hanno riscontri fisici?
Se l'obbiettivo e' il tentativo di ricostruire un turcasso per verretti da balestra e vedendo per quanto possibile le forme delle opere artistiche e penso a quale materiale plausibile per la ricostruzione possa utilizzare perché escludere il corame?
Materiale utilizzato per moltissimi oggetti in campo bellico e non che risponde bene ad un riscontro pratico.
Se trovassimo un reperto lo copierei anche se fatto di cartone, ma per ora non lo abbiamo trovato quindi reputo una strada possibile utilizzarlo..
Sbaglio a ragionare?
Poi ovviamente sia da regolamento che da filosofia le fonti sono la legge..e sono d'accordo, ma quando queste mancano? E' sbagliato tentare una strada plausibile?
Io mi ritrovo con la eicostruzione del turcasso del 1200 di Mauri secondo me plausibile.
Go to Top of Page

ScriptaVana
Amministratore

3074 Posts

Posted - 22/10/2013 :  10:07:56  Show Profile  Reply with Quote
un problema di comunicazione; e di metodo.

Per la comunicazione: ci che si richiede negli interventi di palesare inequivocabilmente se la realizzazione o la teoria proposta abbia riferimenti controllabili o sia fonte di congettura, ovvero - per usare un termine della filologia testuale sia una ricostruzione ex ingenio.

Effettivamente, nel caso in questione la dichiarazione non esplicita, ma implicita: si dichiarato che la fonte utilizzata esclusivamente iconografica; si d ragione delle forme, non dei materiali.

Il rischio, in funzione di quanti meno avvertiti usano il forum per attingere idee e informazioni fermandosi allinformazione immediata, che si ricavi lidea - difficilmente emendabile di seguito che i turcassi fossero effettivamente e incontrovertibilmente realizzati in cuoio. E basta.

Da qui la richiesta, preghiera, implorazione ci che si preferisce di essere estremamente chiari, al limite pedanti.

Il problema di metodo.

Correttamente si osserva che sussistono casi per i quali impossibile avere certezza in assenza di fonti materiali.

In questi casi legittimo dare una realizzazione interpretativa o ancora - ex ingenio: esistendo fonti posteriori si propone una ricostruzione sulla base di questi; va da s la necessit di avvertire offrendo le precise coordinate cronologiche e spaziali.

Sul caso specifico, a ben cercare si possono trovare in rete almeno tre esempi di turcassi:
quello utilizzato come modello della ricostruzione e meglio specificato dallAmministratore Bartolo visibile anche al sito istituzionale del museo sopra specificato

link


che fornisce anche dati su materiali e dimensioni

un secondo, ancora pi tardo e visibile sul sito Europeana

link


ancora con indicazione di materiali e dimensioni

Un terzo, cronologicamente pi interessante sec. XV, ma di quasi impossibile lettura per limiti dellimmagine, sempre su Europeana

link


Posto sempre fermo che si tratta di un ragionamento per congettura se fosse possibile una critica alla ricostruzione proposta che nella realizzazione manca il legno e eventualmente losso.

Certamente sarebbe possibile lobiezione contraria: come possibile affermare che anche nel secolo XIII fossero utilizzati legno ed osso?

Naturalmente, allo stato attuale, impossibile anche perch il terzo reperto, ammessa la lettura possibile dellimmagine, sembrerebbe presentare un tipo di turcasso floscio ma a fronte del silenzio diretto e coevo delle fonti si ha un riscontro posteriore oggettivo.

Pertanto loperazione corretta sarebbe proporre una ricostruzione dichiarando:
la fonte iconografica coeva al periodo di riferimento
la fonte materiale posteriore al periodo di riferimento

Soprattutto, dichiarare che unipotesi interpretativa.

La cautela.

Il procedimento di formulare unipotesi o una ricostruzione a posteriori deve essere effettuato con una minima cautela, ricordando di contestualizzare il fenomeno o loggetto, poich se vero in s la teoria o la resa possono reggere, questa potrebbe risultare in contrasto con una serie di dati che rendono insostenibile la soluzione proposta: una rosa una rosa una rosa, ma proporre una rosa contemporanea frutto di una selezione genetica in un contesto medievale un errore, perch la rosa medievale non affatto simile alla moderna.

BV
Go to Top of Page

Mauri XIII Sec
Nuovo Abitante

133 Posts

Posted - 23/10/2013 :  18:06:17  Show Profile  Reply with Quote
Avete ragione, son partito in quinta e non ho fatto ogni cosa per bene; comincer col correggere la datazione del reperto e a completare la descrizione iniziale qui di seguito...

La mia un ipotesi ricostruttiva di un turcasso del XIII secolo e mancandomi le fonti materiali quali ad esempio reperti o descrizioni dell'oggetto per quel periodo ho preso spunto da reperti successivi anche se di molti anni notando nel contempo la somiglianza del reperto del XV secolo postato sopra con l'immagine di una miniatura del XIV secolo (Codex Manesse). Questo mi ha suggerito che le forme base dell'oggetto potessero non essere cambiate di molto durante gli anni rendendo plausibile quelle fattezze anche per il XIII secolo. So che una tesi piuttosto debole ma in mancanza di altri indizi mi sono accontentato di iniziare un progetto di ipotetico turcasso.
Ho cominciato quindi con un turcasso di solo cuoio (spessore 3 mm e bollito, cucito con filo di lino cerato) ricreandone l'aspetto esteriore senza badare momentaneamente alla struttura che comunque robusta e di tutta funzionalit, ma pi mi informo e pi mi convinco dell'accoppiata legno e cuoio perch, se vero che mancano i reperti di turcassi nel XIII secolo ci sono altri oggetti, in numero sufficiente per ipotizzare, secondo me, l'impiego del legno come materiale di base: i foderi delle spade del XIII secolo! Essi sono sempre fatti di legno rivestito di pelle o cuoio (qualche raro caso in stoffa) per meglio proteggere la lama della spada da urti e umidit, e non sbagliato ipotizzare che lo stesso principio venisse usato per faretre e turcassi. Quindi mi metter all'opera per creare anche la struttura in legno e poi pubblicher i risultati.
Ho una domanda, visto che ho attirato l'attenzione: come realizzo il sistema di sospensione? Avevo in mente, sulla base delle miniature, una cinta di cuoio tuttuno col turcasso alla quale appeso pure il crocco (uncino) di caricamento...

Edited by - Mauri XIII Sec on 23/10/2013 18:26:53
Go to Top of Page

ImperialisMiles
Nuovo Abitante

Italy
435 Posts

Posted - 07/02/2014 :  15:49:54  Show Profile  Visit ImperialisMiles's Homepage  Reply with Quote
Io propenderei per una struttura interna lignea, rivestita da pelle cruda (per chi fosse interessato, mi contatti in privato e spiegher come procurarsene). Opterei per questa soluzione, dato che dai reperti che ci sono pervenuti, si pu evincere che la pelle cruda fosse molto pi in uso di quella conciata; il che avrebbe anche un senso: perch utilizzare un prodotto pi caro, quando uno pi economico lo sostituisce egregiamente?
Per quanto riguarda la sospensione, eviterei di sfruttare la correggia del crocco; impedirebbe un caricamento fluido e relativamente rapido, impacciando i movimenti e rischiando di produrre dolorosi punti di pressione in zona lombare. Io credo fosse sospeso al cingolo stratto in vita o forse (pi improbabilmente) portato con una tracolla. Che ne pensate?

Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale