VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 RIEVOCAZIONE STORICA
 QUESTO L'HO FATTO IO
 Completo civile maschile medio-borghese, Nord Italia 1370-80
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Daniel Brackley
Ospite

Italy
75 Posts

Posted - 12/09/2015 :  12:11:28  Show Profile  Reply with Quote
Salve!,
Questo è il mio abito civile medio borghese, di ispirazione nord italiana, periodo 1375-78:

https://www.flickr.com/photos/92921099@N07/shares/0Dm5fw

Fonti:
Per questo completo, mi sono affidato soprattutto al manuscritto 'Guiron le Courtois', il mio codice preferito per colori e dettagli, datato 1370-80, Nord Italia. Da questo ho cercato, col tempo, di estrapolare proporzioni, forme generali, decorazioni e dettagli per un vestiario che mi soddisfacesse.
A seguire il 'Queste del Saint Graal', 1380-85, sempre Nord Italia, altro manuscritto molto bello, e il 'Missale et horae ad usum Fratum Minorum', 1385-90, Nord Italia. Questi mi sono stati utili per fare un confronto fra le raffigurazioni di ciascuno e trovare dei luoghi comuni. Assieme a questi manuscritti, ho preso in considerazione anche gli affreschi di Altichiero da Zevio (Zevio, 1330 circa – Verona, 1390 circa), per la loro cura nelle forme e nei dettagli.

Le varie parti del completo, inclusi i materiali:
- braghe e camicia di lino bianco;
- calze bianche di lana, non foderate. Il modello scelto è provvisto di quattro punti di aggancio, realizzati con due asole per punto. Le calze sono fissate abbastanza alte da fasciare ambedue i lati dei fianchi per nascondere meglio la biancheria più intima. Al momento le calze sono agganciate a dei laccetti messi alle braghe, ma in un prossimo futuro vorrei aggiungere dei lacci interni alla gonnella, per avere maggiore comodità a lungo termine e allo stesso tempo imitare la presenza di lacci per calze, come dal farsetto civile di Charles de Blois.
- poulaines di cuoio decorate (le decorazioni purtroppo non sono visibili nell'immagine). Ho preso spunto dalle scarpe ampiamente documentate nel Guiron le Courtois:
http://manuscriptminiatures.com/4365/16805/ folio 49v;
- gonnella di lana verde scuro, le maniche sono di fustagno bianco, i bottoni sono di stoffa, rivestiti di fustagno bianco. Foderata internamente di lino bianco. Per questo contrasto di colori, ho preso come spunto la gonnella del personaggio al centro di questa miniatura, sempre del Guiron le Courtois:
http://manuscriptminiatures.com/4365/16809/ folio 52v;
- cappuccio in lana verde, con strisce di fustagno bianco che seguono il disegno di base. Foderato internamente di lino bianco ed in linea con i colori della gonnella. Per il disegno della base che poggia sulle spalle, mi sono riferito ad alcuni cappucci del Guiron le Courtois:
http://manuscriptminiatures.com/4365/16746/ folio 6r;
- cappello a punta, del quale ancora non conosco il termine tecnico. E' in feltro nero. Raffigurato in alcuni affreschi di Altichiero da Zevio (vorrei poterne condividere almeno uno, ma non sono sicuro dei link in mio possesso, quindi evito);
- cintura di cuoio rosso, con circa 36 borchiette di ottone raffiguranti fiori di forme diverse. Anche la fibbia e il puntale sono d'ottone. Ho preso spunto dal vasto numero di raffigurazioni di cinture nei medesimi manoscritti;
- scarsella di velluto blu scuro con finiture in ottone, appesa alla cintura. Ispirata per forma a questa (estrema sinistra):
http://manuscriptminiatures.com/4365/16812/ folio 54r

Scelta di stoffe, colori e decorazioni:
Ho cercato di dare l'idea di un guardaroba medio borghese, tendente al benestante, utilizzando come scelta delle stoffe un lino più 'pulito' e lana fine, mista a parti di fustagno, senza andare sulle stoffe di seta che avrebbero arricchito troppo la mia figura. Per i colori ho voluto ricreare uno schema contrastante usando solo il bianco e il verde, alternando i due simmetricamente, fra torso, maniche, cappuccio e calze.
I capi non hanno decorazioni particolari che farebbero pensare a una persona più ricca. Gli ornamenti sono unicamente in ottone. L'unico pezzo del guardaroba in velluto è la scarsella, anch'essa rifinita con parti di ottone.

Conclusione:
Il prossimo capo che vorrei aggiungere al guardaroba è una sopraveste, forse di lana e dello stesso verde della gonnella. Così facendo spero di rendere il mio personaggio più presentabile in pubblico.
Affiancato a questo guardaroba posseggo anche un inventario militare, ma è ancora incompleto data la maggiore difficoltà di ricostruzione. Spero un giorno di potervelo mostrare e discuterne con voi.
Che ne pensate di questo completo? Consigli? Sarò molto lieto di sentire le vostre impressioni per migliorarlo ulteriormente.

Gabriele
Ospite

48 Posts

Posted - 13/09/2015 :  10:26:11  Show Profile  Visit Gabriele's Homepage  Reply with Quote
Io lo trovo un bel lavoro! A primo impatto mi è piaciuto molto (premetto: del XIV secolo mi sono interessato solo marginalmente) e mi piacerebbe vedere nell'album i dettagli delle scarpe!
Ho una domanda: perché così poca imbottitura?
Go to Top of Page

Daniel Brackley
Ospite

Italy
75 Posts

Posted - 13/09/2015 :  19:10:16  Show Profile  Reply with Quote
Anch'io penso che l'imbottitura sul petto sia poca. Purtroppo non è una cosa che ho potuto gestire da me, perché i meriti della sartoria vanno ad un'altra persona. Non so se è più modificabile a questo punto, ma un tentativo di rettifica sarei tentato a farlo.
Un motivo del poco risalto della rotondità del petto, comunque, potrebbe essere la mia fisionomia magra. Il mio petto è piatto, quindi già assente di una certa rotondità naturale dovuta ai muscoli pettorali. Non dico che gran parte della rotondità del petto (nelle raffigurazioni storiche) sia dovuta dai muscoli. L'imbottitura è notevole, ma sicuramente anche un fisico ben allenato contribuisce al profilo ampio dato da un farsetto ben imbottito. Basti vedere il perpunto di Charles de Blois, o la surcotta rossa di Carlo VI di Francia, per accorgersi quanto l'indumento sia già gonfio senza corpo sotto. Tale linea è fedelmente riprodotta nell'iconografia più dettagliata e fedele di quegli anni.
Vedrò in un prossimo futuro se riesco ad aggiungere più tessuto, magari scucendo un lembo per poi ricucirlo. Ovviamente il tutto fatto da mani esperte.
Appena ho tempo faccio delle foto alle scarpe, così da metterle nell'album.
Go to Top of Page

Gabriele
Ospite

48 Posts

Posted - 13/09/2015 :  20:03:21  Show Profile  Visit Gabriele's Homepage  Reply with Quote

Ad ogni modo, con imbottitura o meno (capisco il problema del fisico magro, siamo in due :-/ e certamente l'ampiezza del petto gioca molto in questo discorso), più lo guardo e più mi piace, personalmente. Vorrei vedere più cose del genere in cicolazione dalle mie parti! :D
Bravo!
Go to Top of Page

Daniel Brackley
Ospite

Italy
75 Posts

Posted - 18/09/2015 :  15:26:50  Show Profile  Reply with Quote
Ho aggiunto qualche scatto delle scarpe, condivido l'album:
https://www.flickr.com/gp/92921099@N07/UvwR3g
Tempo permettendo, lo aggiornerò ogni tanto con nuovi scatti di altre parti dell'inventario.

Edited by - Daniel Brackley on 18/09/2015 15:30:37
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale