VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE
VILLAGGIO MEDIEVALE | Profilo | Registrati | Discussioni Attive | Iscritti | Ricerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 FORUM VILLAGGIO MEDIEVALE
 ARTE, ARCHITETTURA E LETTERATURA
 ARTE E ARCHITETTURA
 Case a graticcio [indice 06.0]
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Previous Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 2

Janus
Abitante Anziano

Italy
1195 Posts

Posted - 17/07/2009 :  18:37:09  Show Profile  Visit Janus's Homepage  Click to see Janus's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
conto molto nell'apporto di Janus...
Per quel chje posso .. son qui!
E' un periodaccio, intervengo poco (al massimo torturo qualcuno di voi su Facebook .. ) ma son sempre presente!
Go to Top of Page

Tvllia
Ospite

17 Posts

Posted - 08/01/2012 :  19:47:29  Show Profile  Reply with Quote
Riprendo questo vecchio post per raccontarVi che sì, in Italia in genere è molto raro vedere ancora edifici che siano costruiti con i telai di legno. Dalle mie parti ne resistono alcuni residui ma sono rarissimi, perchè a partire dalla fine del 1400 non venne più utilizzata. Invece nelle murature interne degli edifici la tecnica è sopravvissuta di più, fin verso il 1600.

Due foto di ciò che ho trovato
http://www.flickr.com/photos/73895639@N06/sets/72157628779641023/detail/

Edited by - Tvllia on 08/01/2012 19:51:16
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2943 Posts

Posted - 08/01/2012 :  20:00:00  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Molto interessanti, davvero.
A chi appartengono quelle dimore? Sono liberamente visitabili?
Go to Top of Page

Tvllia
Ospite

17 Posts

Posted - 08/01/2012 :  22:41:30  Show Profile  Reply with Quote
Quella con il telaio ligneo è privata, ma d'inverno non c'è nessuno e si può visitarla esternamente. Quella sventrata purtroppo è disabitata almeno da 40 anni e sta cadendo a pezzi. E' una casa-forte del 1200 meravigliosa, raro esempio nell'Appennino. Mi si stringe il cuore quando ci penso...
Go to Top of Page

Mauro Fiorentini
Nuovo Abitante

Italy
360 Posts

Posted - 09/01/2012 :  10:07:51  Show Profile  Reply with Quote
Sono bellissime, grazie Rita.
Ciao,
Mauro.
Go to Top of Page

giorgio_65
Ospite

Italy
22 Posts

Posted - 11/10/2016 :  22:55:11  Show Profile  Visit giorgio_65's Homepage  Reply with Quote
Di case medievali a graticcio (dove però non si vedono le controventature) ce ne sono un paio a Como in piazza San Fedele
Questa é una

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:073ComoCasaMedievale.jpg br /

L'altra potete vederla con street view

Ciao Giorgio

Go to Top of Page

Tvllia
Ospite

17 Posts

Posted - 16/10/2016 :  00:47:56  Show Profile  Reply with Quote
Fantastica Giorgio, bellissima
Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2943 Posts

Posted - 17/10/2016 :  07:45:07  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Ringrazio sentitamente l'utente Giorgio 65!
Sarebbe molto proficuo e interessante poter censire quanti più esempi possibili di simili "sopravvivenze" nelle nostre città: invito quindi tutti i partecipanti al forum ad inserire in questa discussione le proprie segnalazioni, possibilmente includendo l'ubicazione precisa dei luoghi (Via xxxx - Città xxxxx)
Go to Top of Page

Sig G
Visitatore

6 Posts

Posted - 17/08/2017 :  11:42:45  Show Profile  Visit Sig G's Homepage  Reply with Quote
Ciao a tutti, mentre scartabellavo il forum per le mie ricerche mi sono imbattuto in questo post ed essendo architetto volevo fare alcune precisazioni che spero siano utili agli altri utenti per chiarire ed aggiustare alcune delle informazioni scritte.

La casa a graticcio è una tipologia molto comune perchè come dice giustamente Janus è molto semplice da realizzare e questo semplicemente perchè il legno è uno dei materiali più facili da lavorare che l'uomo abbia trovato a disposizione per realizzare costruzioni. Non è vero però che una casa in legno abbia prestazioni termiche inferiori a una in mattoni (dell'epoca), tipiche del alpi sono infatti le costruzioni "blockbau" che potete trovare descritte qui (non chiedo l'autorizzazione all'utilizzo del sito perchè non mi sembra sia a fini commerciali ed è teoricamente quello italiano più autorevole in materia):

http://www.promolegno.com/tecnologia/sistemi-costruttivi/blockbau/
e che sono essenzialmente le tipiche baite costruite con tronchi sovrapposti.
Il legno isola abbastanza bene (meglio del mattone/pietra) e gli spifferi li limitavano il più possibile (teniamo conto che nel medioevo le case non erano ermetiche come oggi, non avevano serramenti vetrati, ma solo se andava bene degli scuri mobili-smontabili-no cerniere e tende pesanti sull'interno).
Il motivo per non fare in zone con climi meno rigidi costruzioni completamente in legno è che costa meno ed è più veloce realizzare una struttura in legno e riempire i buchi con quello che capita (se va bene mattoni). Inoltre si limita il più possibile le parti dell'edificio realizzate con un materiale che può presentare molti problemi di durabilità: il difetto del legno è infatti sempre stato la sua durata nel tempo. Il legno marcisce e, se supera determinati valori di umidità interna (al materiale), è soggetto ad attacchi di funghi e animali xilofagi.

Da qui veniamo all'utilizzo della quercia come legname prescelto: era (probabilmente) il migliore disponibile all'epoca. Quello di quercia (http://www.promolegno.com/legno/specielegnose/quercia/?L=.%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2F..%2Fproc%2Fself%2Fenviron) in linea di massima perchè dipende poi dalle singole specie è un legno molto duro e resistente (quindi adatto a usi strutturali) ma soprattutto è ricco di acidi tannici (https://it.wikipedia.org/wiki/Tannino) che lo rendono meno attaccabile dalle specie xilofaghe e dalla marcescenza. Una caratteristica necessaria se si vuole porre il materiale a diretto contatto con gli agenti atmosferici esterni come nelle case a graticcio (la pietra a separare dal terreno è comunque un provvedimento fondamentale per aumentare la durata).

Per quanto riguarda le deformazioni e le crepe sono problemi che mi risultano legati all'essiccazione e quindi alla stagionatura: ci vuole, pare, molta esperienza e tempo per essiccarlo in maniera corretta ma una volta posto in opera non credo abbia maggiori deformazioni rispetto agli altri legni. Anche se forse perdevano più materiale della norma durante la stagionatura probabilmente la qualità del legno che si "salvava" era comunque tale da renderlo il migliore per lo scopo.

Io non paragonerei dal punto di vista statico e di proprietà dei materiali però l'accoppiata cemento-acciaio e legno-mattoni/malta/altro: cemento e acciaio si sposano bene perchè l'acciaio lavora a trazione e il cemento a compressione (la struttura è studiata per capire dove vi siano sforzi di trazione e dove di compressione in modo da distribuire l'acciaio in rinforzo di punti specifici) e lo possono fare perchè hanno un coefficiente di dilatazione termica simile, ovvero quando per le temperature esterne i materiali variano la propria temperatura si muovono insieme. Se così non fosse il cemento verrebbe fatto saltare dai movimenti dei ferri così come avviene quando si gonfiano le armature per ruggine.

Il legno resiste bene sia a compressione che a trazione, i mattoni solo a compressione, ma non mi risulta abbiano coefficienti di dilatazione termica simile. Anche fosse comunque le deformazioni nel legno sono il più delle volte date dalle modifiche di umidità dell'ambiente, variazioni a cui mattoni e malta sono molto meno sensibili: le crepe all'interfaccia tra materiali diversi si formano sempre e comunque e i movimenti di un legno che si deforma non vengono sicuramente frenate da materiale incoerente posto a tamponamento (anche se comunque nel tempo tale materiale ha sicuramente assunto anche funzioni strutturali rispetto ai carichi verticali e starei ben attento prima di rimuoverlo).

In ultimo vorrei fare un paio di considerazioni generali:
- Rispetto ai nostri giorni in passato (anche recente) c'era più tempo a disposizione per far stagionare in maniera adeguata il legno e quindi certi imprevisti venivano evitati.
- Quando anche si presentavano c'erano molti meno problemi a rattoppare le crepe che si formavano (il costo della mano d'opera era molto inferiore in proporzione a quello del materiale rispetto ad oggi e molte operazioni per noi assurde come la spolveratura delle cattedrali erano per loro manutenzione ordinaria).
- Le case a graticcio erano sicuramente una casa comune e a seconda dei materiali e della cura di realizzazione poteva essere anche una casa "popolare" ma sicuramente vi erano catapecchie ben peggiori che non ci sono pervenute perchè semplicemente senza le dovute attenzioni il legno è marcito o sono state abbattute perchè di scarso valore.
- Allo stesso modo a noi sono giunti solo gli edifici "fatti meglio" (o più fortunati) e anche di questi (anche quando si riesce a datarli al XII sec) non è sempre facile capire quanti degli elementi della struttura non siano andati ad essere sostituiti nel corso del tempo e questo perchè il legno è un materiale deperibile che per durare deve essere ben protetto e progettato e quando si poteva venivano preferiti mattoni e pietra (sulla produzione dei mattoni qualcosa so e se mai ve la scrivo un'altra volta)

Spero di essere stato utile!



Go to Top of Page

Bartolo
Amministratore

Italy
2943 Posts

Posted - 19/08/2017 :  17:15:21  Show Profile  Visit Bartolo's Homepage  Click to see Bartolo's MSN Messenger address  Reply with Quote
Sei stato davvero molto esaustivo!
Complimenti per quanto concerne la chiarezza espositiva nell'esprimere concetti tecnici che di per sè richiederebbero senz'altro un'elevata conoscenza della materia trattata per essere compresi in maniera compiuta.

Abbiamo bisogno di utenti come te in questo forum, per cui mi auguro che tu voglia tornare a trovarci spesso!
Go to Top of Page
Page: of 2  Topic Next Topic  
Previous Page
 Nuova Discussione  Rispondi
 Stampa
Vai A:
VILLAGGIO MEDIEVALE © VILLAGGIO MEDIEVALE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06
Forum Medioevo , Arte e Architettura Medievale, Ricostruzione Storica, Medioevo Italiano, Araldica Medievale, Turismo medievale